Giulia “Boudoir”

Un boudoir è una stanza privata di una signora, un salotto o uno spogliatoio, di moda nel XVIII secolo. Storicamente, il boudoir formava parte di una suite privata, insieme con una sala da bagno e uno spogliatoio, ed era adiacente alla camera da letto. Successivamente divenne l’equivalente del gabinetto, nel senso di studio, per l’uomo. In un periodo successivo venne usato come un salotto privato e per altre attività come il ricamo, il disegno, lo studio della musica o per divertenti incontri intimi.

Il boudoir fotograficamente parlando è uno stile che ritrae principalmente donne in pose romantiche, intime e sexy. Il vero gioco del boudoir è quello di riprendere immagini che aggiungano desiderio e che non rivelino nulla direttamente, lasciando spazio all’immaginazione. Nella fotografia boudoir, più si è delicati, meglio è ed è rivolta anche a chi non è modella di professione. Attraverso le pose giuste, si possono ottenere foto da rimanere senza fiato.

Questo significa “Fotografia Boudoir”, e una mattina con Giulia ci siamo divertiti a creare questi scatti.

This entry was posted in Ritratto, Senza categoria and tagged , , , , .